Valore della libertà

Questo contributo è rimasto nel limbo per molti mesi, i suoi primi respiri si sono verificati nel pieno della pandemia e dei suoi blocchi, ma anche nelle restrizioni della cautela parzialmente privatizzata che hanno cominciato a stabilirsi tra di loro.

Un po' maltrattati dalla frenesia dei Covidioti, nel cui specchio si riconosce e nomina più profondamente la nostra realtà combattuta e guadagnata, ma ovviamente anche rubata, nonostante tutte le critiche e i dubbi, per valorizzare di più l'ordine e la sicurezza e, soprattutto, per promuoverlo e difenderlo maggiormente.

Laddove il Covid (ora segretamente ignorato perché bizzarro) decifra le inadeguatezze e le manovre della repubblica delle banane, dove tutto crolla come se fosse la fine dei tempi, le rotelle della stanza delle tribolazioni della fiducia dei cervelli e del nanismo etico sono state spostate a un nuovo livello negli ultimi tempi settimane.

La prossima sorpresa tanto attesa per il verme lento della civiltà occidentale. Il mucchio di polli di coloro che sono trascurati dalla ricchezza.

Tutto è concepito come una continuazione da parte di sceneggiatori di grande talento, lo spettacolo Blue Planet, che è sempre stato il miglior intrattenimento nelle trasmissioni extraterrestri, raggiunge un nuovo livello di narrazione, puoi star certo che gli ascolti di Alienbunnygod stanno esplodendo là fuori dietro Kuiper.

Ma più o meno in altre zone di luce, a seconda delle vostre esigenze

Invece

Voglio raccontarvi di Anna, della carne bruciacchiata, delle tracce di melma austriaca e ancor più della sensazione che nulla può mai essere dato per scontato in un mondo in cui permettiamo ciò che permettiamo, e in cui il Covid, come quello di Putin, era solo la punta dell'iceberg della disgustosa debolezza caratteriale e dell'avidità bugiarda.

E se ti strofini dagli occhi lo sgomento, la Home Sapiens nuda di fronte a te, questa allergia del pianeta, allora puoi definire equilibri sconvolgenti, ma ancora una volta devi rinviare le conseguenze, convivere e amare con ciò che definisce il punto presente.

Voglio dire, immagina prima di tutto a livello locale che fossimo ancora governati da Kurz e Strache, Kickl avesse qualcosa da dire, poi l'orgia disgustosa e carezzevole del rosso Heinzi si perde nelle catture accessorie come un ragazzo di un assassino di massa, devi inchinarti a l'allegria che siamo solo un mucchio di inutili rimasugli di importanza internazionale, con una bella maiuscola se non è tutto bloccato dal fungo vaginale Rutter e simili.

Questo è un peccato poco diplomatico per questo aspetto mainstream e di portafoglio, ma è anche necessario, è tempo di scegliere tra la decenza e l'essere un maiale di carattere, tra il divagare e il camminare eretti.

L'ho affrontato qualche tempo fa e ho riso di me stesso, ma l'ho anche pagato con pura solitudine.

Se applichi solo un po' di scaglia e in realtà solo metà dell'uovo...

Esplorare

Avanti il prossimo

Scoprire

Altri articoli

IT